● THE HATEFUL EIGHT ● di Quentin Tarantino // dal 29 marzo

da martedì 29 marzo arriva a Cin&città – auditorium comunale p. reina – rho THE HATEFUL EIGHT, il nuovo film western di Quentin Tarantino. ►martedì 29 marzo ➽ ore 17.00 e 21.00 ►mercoledì 30 marzio ➽ ore 21.00 ►giovedì 31 marzo ➽ ore 21.00 ● THE HATEFUL EIGHT ● un film di Quentin Tarantino con Kurt Russell, Jennifer Jason Leigh, Samuel L. Jackson, Walton Goggins, Demiàn Bichir. USA 2015, 187 minuti. ➽ il film ha vinto il Golden Globes per la Miglior colonna sonora a Ennio Morricone ed è stato nominato per la Miglior sceneggiatura originale ai BAFTA 2016. ➽ Nel Wyoming, dopo la fine della guerra civile, alcune persone rimangono intrappolate in un saloon tra le montagne a causa di una tempesta di neve. Dapprima il cacciatore di taglie John Ruth e la sua prigioniera, Daisy Domergue, incontrano il maggiore Marquis Warren e Chris Mannix, che sostiene di essere sceriffo: riparatisi nel saloon, vi trovano Bob, che si occupa del locale in assenza della proprietaria, il boia Oswaldo Mobray, il cowboy Joe Gage e il generale confederato Sanford Smithers. Non sarà una convivenza pacifica… Un western claustrofobico, un altro gioiello del grandissimo Quentin! ➽ Otto veri bastardi in un piccolo inferno sommerso dalla neve. Sangue, odio razzista, violenza quasi insopportabile. È il ritratto di un’America appena uscita dalla guerra civile, ma ricorda tanto quella di oggi. Al Western dei maestri italiani come Leone e Corbucci, che da sempre mi hanno ispirato, ho tolto anche gli ultimi residui di umanità. (…) È un film politico, è vero. Il più politico di tutti i miei otto film. (Quentin Tarantino) ➽ A Tarantino basta pochissimo per fare cinema ai massimi livelli: degli attori e un luogo dove farli sedere. The Hateful Eight è la sua sceneggiatura più claustrofobica, tutta giocata in pochi interni e molti dialoghi, otto attori e il West. Dopo Django Unchained infatti è di nuovo western, questa volta senza i grandi scenari ma con una tempesta di neve che chiude otto uomini nei più serrati dialoghi tarantiniani. Girato (e in alcuni casi mostrato) in 70mm come un trionfo di cinema analogico The Hateful Eight potrebbe essere l’omaggio definitivo a Sergio Corbucci, il regista del primo Djungo. (Mymovies) # # # intero € 6.00 | ridotto (studenti under26-over65) € 4,00 tessera abbonamento anteprimaCin&Città € 25,00

Mostrami la descrizione dell’evento pieno

Fievent.com | Contatto | Privacy | Terms